Mar21012020

Padania.org online: Ultime notizie

Back Community Contributi utenti I guadagni dei parlamentari

I guadagni dei parlamentari

Valutazione attuale: / 8
ScarsoOttimo 

Vi scrivo da italiano che lavora da più di (20) vent'anni anni nelle Forze dell'Ordine (ora ho raggiunto 1.500,00 euro mensili con servizi diurni e notturni, servizi festivi, con moglie a carico, che tra l'altro non lavora, mutuo casa da sostenere, bollette di varia natura e quant'altro non qui elencabile).

Ho letto su vari quotidiani, che la proposta fatta dal Ministro Tremonti (forse l'unica buona), quella del taglio dei salari a Ministri e Parlamentari si è arenata, nel senso che nessuno la vuole, né a destra né a sinistra, anche se Bersani aveva dichiarato a suo tempo, che faceva una provocazione e una proposta in Parlamento del taglio di tutti quei privilegi che loro percepiscono.

Secondo voi è giusto che un Parlamentare italiano guadagni:

  • STIPENDIO 37.086.079 AL MESE
  • STIPENDIO BASE 19.325.396 al mese
  • PORTABORSE 7.804.232 al mese (generalmente parente o familiare)
  • RIMBORSO SPESE AFFITTO 5.621.690 al mese
  • RIMBORSO SPESE (che non si possono dire) 1.001.320 al mese
  • RIMBORSO SPESE VIAGGIO 2.052.910 al mese
  • TELEFONO CELLULARE gratis
  • TRIBUNA D'ONORE NEGLI STADI gratis
  • TESSERA DEL CINEMA gratis
  • TESSERA TEATRO gratis
  • TESSERA AUTOBUS - METROPOLITANA gratis
  • FRANCOBOLLI gratis
  • VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis
  • VIAGGI TRENO CARROZZA LETTO gratis
  • CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis
  • CORSO LINGUA STRANIERA gratis
  • PISCINE E PALESTRE gratis
  • VAGONE RAPPRESENTANZA DELLE FS gratis
  • AEREO DI STATO gratis
  • USO DI PREFETTURE ED AMBASCIATE gratis
  • CLINICHE gratis
  • RIMBORSO SPESE MEDICHE gratis
  • ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis
  • ASSICURAZIONE IN CASO DI MORTE gratis
  • AUTO BLU CON AUTISTA gratis
  • GIORNALI gratis
  • RISTORANTE gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per 2.850 milioni di lire)

ed inoltre:

  • Liquidazione (per ogni anno di mandato si intascano uno stipendio)
  • Pensione 4.762.669 (possono acquisire il diritto alla pensione dopo 35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni)
  • Indennità di carica (da 650.000 circa a 12.500.000)
  • 200.000.000 circa li incassano con il rimborso spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento ai partiti), 50.000.000 ogni anno ciascuno se fondano un giornaletto.

La signora Irene Pivetti, ex-Presidente della Camera dei Deputati, per tutta la vita avrà l'auto blu ed una scorta sempre a suo servizio. Questa classe politica ha causato un danno al paese di 2 milioni e 446mila miliardi.

La sola Camera dei Deputati costa al cittadino 4.289.968 AL MINUTO.

Mentre, allo nello stesso momento, viene chiesto a noi, poveri lavoratori stipendiati, di andare in pensione a 65 anni in aumento, con uno "schifo" di pensione di circa 1700,00, il ticket su prestazioni mediche, ricovero in ospedale codice bianco (prima di chiamare un autobulanza, conviene aspettare e capire se si è in pericolo di vita o no), il non aumento fino al 2014 dello stipendio, ciò significa che i prezzi aumentano e noi siamo costretti a guardare loro come mangiano, i nostri figli costretti a guardare i loro, come si vestono.

Secondo voi è giusto tutto questo? L'opposizione che si scandalizza per le serate di Berlusconi, a tutto questo cosa risponde? Niente, visto che nei tagli sono compresi anche i loro soldi.

Cari Direttori, vi chiedo cortesemente se potete pubblicare questa mia lettera nella vostra disponibilità di inserzione, a CARATTERI CUBITALI IN MODO BEN VISIBILE E CHE SI LEGGA, appena ne avrete la possibilità.

Tutto ciò, per mettervi al corrente e che cosa ne pensano i poveri italiani, che si fanno il "fondoschiena" dalla mattina alla sera, senza sapere, se un giorno avranno mai la loro sospirata e "sudata" pensione.

La scrittura è libertà, ognuno di noi esprime le proprie idee, così come anch'io esprimo le mie, e tutto ciò vale anche per quelli che non la pensano come me.

In conclusione, io manifesto il mio pensiero, fermo restando con la piena libertà di esprimere la mia opinione su fatti o su argomenti specifici.

Sono sicuro di non offendere nessuno con espressioni volgari, o scurrili, o verso qualsiasi credo, con esaltazioni e istigazioni, e di non essere in contrasto con la morale corrente ed il buon gusto.

Cordialmente.

Giorgio

 

Purtroppo non hai il permesso di inviare commenti. Sei stato bloccato.