Ven06122019

Padania.org online: Ultime notizie

Back Community Contributi utenti La cloaca napoletana del general Govone

La cloaca napoletana del general Govone

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

generale Giuseppe Govone Riporto questo passo tratto dal libro di Marco Scardigli ,  Lo scrittoio del Generale – la romanzesca epopea risorgimentale del generale Govone. (Utet 2006)

Il 15 febbraio la fortezza si arrese e il resoconto dell’ingresso in città non fu certo lusinghiero, nonostante Gaeta “per se stessa è una bella cittadina” che ha le strade selciate – segno di civiltà nella testa di tutti i Govone- ma sporchissime. Però “quando vi entrai, era una cloaca, un mucchio di immondizia che mandava un fetore da restare ammorbato. Cavalli e muli da lungo tempo morti ingombravano le strade […..]. Non è possibile trovare in altri paesi, popolazione più sconcia e immorale come questa razza di Napoletani inerti, rozzi, vigliacchi e ladri. Per loro si potevan lasciare perfino putrefare i cadaveri in casa”.

Museo Nazionale del Risorgimento di Torino, cit., Secondo Govone a Giuseppe, “dal campo di Mola di Gaeta” 7 marzo 1861

Nessun commento personale.

Mario, geologo, Asti.

 

Purtroppo non hai il permesso di inviare commenti. Sei stato bloccato.