Gio13082020

Padania.org online: Ultime notizie

Back Commenti Pensioni: M5S dice NO al taglio delle pensioni di invalidità

Pensioni: M5S dice NO al taglio delle pensioni di invalidità

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
GIANCARLO scrive su padania.org: "In merito alle pensione di invalidità per persone con disabilità allego lettera che ho inviato a varie istituzioni per sollevare il caso. se succede ad un cittadino italiano quello che è successo a me ritengo che vi siano i presupposti per chiedere a quanti hanno la possibilità di intervenire nello stimolare il cambio di una legge o di una norma che quantifica in modo eccessivamente restrittivo la quota necessaria per vivere. all'attenzione del Ministro dottoressa Lorenzini Buongiorno, sono Giancarlo XXXXX di anni 60 e abito a Brendola in provincia di Vicenza; volevo informare su un fatto che mi ha colpito negli ultimi 12 mesi e mi ha portato ad una invalidità permanente con totale inabilità lavorativa ( se necessario le farò avere la documentazione medica del tutto ). Ora mi trovo come libero professionista che svolgevo attività di fisioterapia in un mio studio a Grancona, piccolo paese in provincia di Vicenza costretto mio malgrado e le difficoltà di salute annunciate, a dover lavorare in quanto l'INPS mi riconosce per me e mia moglie la somma di 280 euro al mese circa ( 10 euro al giorno ) se accetto l'invalidità civile, oppure 550 euro al mese( 18 euro al di ) se vado in pensione cancellando la partita iva. Lei sa meglio di me che una malattia che sopraggiunge improvvisamente non è cosa voluta e sperata soprattutto quando si tratta di tumore e serio anche, penso che per un soggetto che viene accolto nel nostro paese ( arrivato dal classico barcone ) con tutte le cure che gli vanno fornite e lo ritengo anche giusto per alcuni umani aspetti, lo stato investe circa 35 euro al giorno. Io che da 40 anni servo il mio Stato sia come soldato militare a 20 anni e sia come lavoratore per il resto ne ho 60 di anni per capirci, mi trovo a dover vivere secondo l'ente prima citato con 10 euro al di o poco di più come segnalato. chiedo se possibile anche a lei che la mia situazione sia rivista e valutata nelle competenti sedi visto che ho lavorato e versato contributi.Ho costruito anni fa una piccola casetta con annesso studio massoterapico. Mi rimane però un mutuo interessante da pagare, magari dovrei anche provvedere al cibo per me e la mia signora che è casalinga. Lei cosa ne pensa di una simile situazione, sono disposto a venirle ad illustrare di persona se necessario il mio caso con la documentazione medica necessaria. Giancarlo XXXXX Fisioterapista"

 



Leggi tutto