Ven18092020

Padania.org online: Ultime notizie

Back Commenti Secessionisti: Riesame dispone libertà per 7 persone, in 5 ai domiciliari

Secessionisti: Riesame dispone libertà per 7 persone, in 5 ai domiciliari

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Giosué scrive su padania.org: "Innanzitutto un ben ritornata alla nostra "incazzatissima" amica. A me non piace se qualcuno va a finire nelle patrie galere. Purtroppo però queste costruzioni sono state costruite, da secoli, per un unico scopo, mettere dietro le sbarre i delinquenti, separandoli dal mondo civile. Io oggi sarei contento se soltanto 'una' persona finisse dietro le sbarre, ma purtroppo quella persona super protetta dal mondo politico, non mi darà mai questa soddisfazione. Ora si stanno facendo tante polemiche per i nostri connazionali veneti finiti dietro le sbarre, non voglio né accusarli, né tanto meno difenderli, ma in quel caso cosa doveva fare la magistratura? regalare loro anche una colomba pasquale? E' stato un atto dovuto, dettato dalla legge. E' naturale che la procura dovesse indagare se dietro quella boutade, chiamiamola pure così, ci fosse o no un tentativo di eversione, poi volendo la possiamo pensare in qualsiasi modo. Ciò che più mi da fastidio in questa storia, è il fatto che i veneti si ritengono 'invasi' dall'Italia: ma quelli che parlano, la storia la conoscono? Purtroppo non leggo più del nostro Hodsbe, che in storia poteva essere più ferrato di noi. Questa benedetta storia ci insegna che il Veneto, dopo le vicissitudini austriache e del Lombardo-Veneto, dopo la III guerra di indipendenza, passò al Regno di italia, e un plebiscito (al momento non ricordo la data), sancì appunto questo passaggio. E ho già rimarcato che durante la prima guerra mondiale, di cui ricorre il centenario, dal sud partirono in migliaia per difendere quei territori (che i poveri analfabeti del sud nemmeno conoscevano) dovevano ripassare sotto il dominio austriaco e iugoslavo. Detto in due parole. Sono stati i nonni dei nostri autonomisti veneti che vollero l'annessione all'italia, non viceversa; furono quegli italiani che oggi sono definiti invasori, che vollero difendere il Veneto da possibili annessioni da attuare con la forza: ma perché la storia la si calpesta sempre? Oggi ci dicono i i veneti sono stufi di pagare tasse per noi italiani. Ma amici veneti, noi forse non paghiamo le tasse per il Mose, per le vostre autostrade, per le vostre dighe, per il famoso passante di Mestre, per i vostri ospedali, per le varie inondazioni che di tanto in tanto vi colpiscono, ecc. ecc. Abbiamo pagato e continuiamo a pagare, in silenzio, perché io, che sono un cittadino del sud 'parassita', sono ben lieto di dare una mano al nostro Paese, un Paese in cui vivete anche voi. Ricordo alcuni anni fa un programma tv intitolato "Nord chiama sud, Sud chiama nord", forse ce lo siamo dimenticati, perché pare che non ci abbia insegnato nulla. Auguri di buona Pasqua a tutta la comitiva e alla redazione."

 



Leggi tutto