Ven18092020

Padania.org online: Ultime notizie

Back Commenti

Voci dalla Padania: i commenti dei lettori

Commenti padaniQuesto sito è aperto e libero a tutti per la discussione dei temi proposti nelle varie sezioni. E' possibile inviare un breve commento in calce a ciascun aritcolo pubblicato, oppure inviare un proprio testo su argomenti attinenti alle discussioni in corso o relativo ai temi di attualità o storia oppure ad eventi che relativi alla Padania attraverso il link "Contatto" o via email a info @ padania.org.

Ringraziamo coloro che ci scrivono e ci inviano un proprio contributo da pubblicare. Tuttavia, considerato il numero di messaggi ricevuti, non sarà possibile rispondere ad ogni richiesta e/o pubblicare ogni contributo. Di ciò ci scusiamo anticipatamente con i nostri lettori.

Questo sito è attualmente parte di un progetto di ricerca indipendente autofinanziato dalla NEXUS-IBA e denominato DEMOS-3, naturale sviluppo del progetto DEMOS e della sua successiva implementazione DEMOS-2.

Ricorda che per vedere pubblicati i tuoi messaggi e commenti devi rispettare le regole del sito.

Il nuovo volto dell'Italia

enzo scrive su padania.org: "Il nuovo volto che ci sara in futuro è quello della fuga dei pensionati alla ricerca di paesi dove si possa arrivare a fine mese con la pensione visto che quella banda di politicanti malfattori ladri e mangiapane a tradimento che siedono nelle stanze di comando non sanno altro che spremere soldi ai pensionati e dipendenti a reddito fisso appoggiati da quei sindacalisti inetti e incapaci di fare il loro mestiere mentre tutti sanno come fare per riempirsi le tasche a spese nostre senza un bricciolo di pudore perciò l'italia sara un paese di extra comunitari e gli italiani saranno extra europei in altri paesi. Non sono mai stato favorevole alla pena di morte ma per i politicanti ladri sarei daccordo o perlomeno alla prigione a vita ai piombi di venezia. enzo"

Leggi tutto...

Il nuovo volto dell'Italia

enzo scrive su padania.org: "Il nuovo volto che ci sara in futuro è quello della fuga dei pensionati alla ricerca di paesi dove si possa arrivare a fine mese con la pensione visto che quella banda di politicanti malfattori ladri e mangiapane a tradimento che siedono nelle stanze di comando non sanno altro che spremere soldi ai pensionati e dipendenti a reddito fisso appoggiati da quei sindacalisti inetti e incapaci di fare il loro mestiere mentre tutti sanno come fare per riempirsi le tasche a spese nostre senza un bricciolo di pudore perciò l'italia sara un paese di extra comunitari e gli italiani saranno extra europei in altri paesi. Non sono mai stato favorevole alla pena di morte ma per i politicanti ladri sarei daccordo o perlomeno alla prigione a vita ai piombi di venezia. enzo"

Leggi tutto...

Il nuovo volto dell'Italia

WOTTLE scrive su padania.org: "SE SI FANNO RISPETTARE LE REGOLE NON SIAMO QUI A PARLARE DI RAZZISMO O MENO CI SONO STRANIERI CHE LAVORANO E CI SONO TANTISSIMI STRANIERI CHE DELINQUONO MA PERCHE E' LECITO FARLO E QUESTO VALE ANCHE PER GLI ITALIANI CHE DELINQUONO. E SE NEL SUD INVECE DI OSANNARE CERTI MAFIOSI OSANNANO I SAVIANO I DON CIOTTI O CHI LOTTA PER IL RISPETTO DELLE REGOLE NON ESISTEREBBE AUTORAZZISMO."

Leggi tutto...

Il nuovo volto dell'Italia

WOTTLE scrive su padania.org: "SE SI FANNO RISPETTARE LE REGOLE NON SIAMO QUI A PARLARE DI RAZZISMO O MENO CI SONO STRANIERI CHE LAVORANO E CI SONO TANTISSIMI STRANIERI CHE DELINQUONO MA PERCHE E' LECITO FARLO E QUESTO VALE ANCHE PER GLI ITALIANI CHE DELINQUONO. E SE NEL SUD INVECE DI OSANNARE CERTI MAFIOSI OSANNANO I SAVIANO I DON CIOTTI O CHI LOTTA PER IL RISPETTO DELLE REGOLE NON ESISTEREBBE AUTORAZZISMO."

Leggi tutto...

Salvini-Razzi, la strana coppia in missione in Corea del Nord

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Alessandro Bertolino scrive su padania.org: "Buongiorno, non mi dilungherò molto. Leggo solo ora che Salvini, insieme a Razzi (Razzi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!) è andato in visita ufficiale in Corea del Nord. Scusate ma vi siete bevuti il cervello???????? Non bastavano le PORCATE dell'ormai scoppiato Umberto Bossi che ha contribuito, massimo colpevole, a far affondare la barca leghista (Bossi, colui che un tempo ammiravo e ritenevo il miglior politico della storia d'Italia, il più coraggioso, il più coerente...) In certi paesi non bisogna nemmeno metterci piede un solo istante, MAI, PER NESSUN MOTIVO. Sono delusissimo, per me eravate l'unica ancora di salvezza della politica italiota. Chiuso per sempre anche con voi: brucerò la scheda elettorale. E' la fine di tutto. Che grandissima delusione. con profonda amarezza Alessandro Bertolino Torino p.s.: vi prego, ditemi che è una bufala!"

Leggi tutto...

Salvini-Razzi, la strana coppia in missione in Corea del Nord

Alessandro Bertolino scrive su padania.org: "Buongiorno, non mi dilungherò molto. Leggo solo ora che Salvini, insieme a Razzi (Razzi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!) è andato in visita ufficiale in Corea del Nord. Scusate ma vi siete bevuti il cervello???????? Non bastavano le PORCATE dell'ormai scoppiato Umberto Bossi che ha contribuito, massimo colpevole, a far affondare la barca leghista (Bossi, colui che un tempo ammiravo e ritenevo il miglior politico della storia d'Italia, il più coraggioso, il più coerente...) In certi paesi non bisogna nemmeno metterci piede un solo istante, MAI, PER NESSUN MOTIVO. Sono delusissimo, per me eravate l'unica ancora di salvezza della politica italiota. Chiuso per sempre anche con voi: brucerò la scheda elettorale. E' la fine di tutto. Che grandissima delusione. con profonda amarezza Alessandro Bertolino Torino p.s.: vi prego, ditemi che è una bufala!"

Leggi tutto...

Matteo Renzi spopola fra i suoi scout: “Con lui la politica sta cambiando”

Brigo di Montemozzo scrive su padania.org: "E’ buffo, tragicamente buffo, continuare a vedere un capo di “qualcosa”, e comunque responsabile dell’intera baracca, rivolgere parole di incoraggiamento a una ristretta cerchia di persone, come ad esempio alle scolaresche, oppure a chi non ne avrebbe affatto bisogno, magari perché ancora fuori dal mondo del lavoro, in quanto allegro e spensierato studente, chierichetto o boy scout, anziché pensare a motivare, seriamente, un intero esercito già pronto a combattere qualsiasi battaglia… Ovvero dare una speranza a milioni di giovani in età lavorativa, ma ancora disoccupati, pur dopo aver percorso, frequentato o visitato regolarmente tutte le “stazioni” previste: asilo, elementari, medie, università, praticantato, uffici di collocamento, inviato migliaia di C.V. in tutto il mondo ed espletato inutilmente decine e decine di concorsi farsa… Senza contare adempimenti e sacramenti religiosi… Milioni di giovani dei quali, purtroppo, nessuno tiene più conto, in quanto ormai considerati persi, vecchi o fuori mercato… Altro che, quindi, rivolgersi a trentamila “ragazzini”, solo perché magari fanno parte di quella che è ritenuta la setta più potente del mondo… Questo vuol dire semplicemente essere abituati a vincere facile. Siamo perciò ben lungi dall’essere intenzionati e, soprattutto, capaci a parlare davanti alle persone adulte, ai grandi, ai combattenti già formati, i quali non aspettano altro che “ordini” precisi per andare avanti, vale a dire fatti e non parole… Siamo ben lontani infine dal risolvere i reali problemi del paese, della nazione, dell’Italia… Un’Italia che forse non esiste già più, almeno così come la pensavano i nostri padri… Pare difatti che si stia pensando a realizzare solo sogni o progetti altrui… E chissà chi sono, poi, questi sognatori. Una cosa è certa: un esercito di giovani senza lavoro non depone certo a favore di uno stato che si dice sano, moderno ed efficiente. Eppure continuiamo a illudere i ragazzini… A questo punto, non credo vi sia altro da dire."

Leggi tutto...

Matteo Renzi spopola fra i suoi scout: “Con lui la politica sta cambiando”

Brigo di Montemozzo scrive su padania.org: "E’ buffo, tragicamente buffo, continuare a vedere un capo di “qualcosa”, e comunque responsabile dell’intera baracca, rivolgere parole di incoraggiamento a una ristretta cerchia di persone, come ad esempio alle scolaresche, oppure a chi non ne avrebbe affatto bisogno, magari perché ancora fuori dal mondo del lavoro, in quanto allegro e spensierato studente, chierichetto o boy scout, anziché pensare a motivare, seriamente, un intero esercito già pronto a combattere qualsiasi battaglia… Ovvero dare una speranza a milioni di giovani in età lavorativa, ma ancora disoccupati, pur dopo aver percorso, frequentato o visitato regolarmente tutte le “stazioni” previste: asilo, elementari, medie, università, praticantato, uffici di collocamento, inviato migliaia di C.V. in tutto il mondo ed espletato inutilmente decine e decine di concorsi farsa… Senza contare adempimenti e sacramenti religiosi… Milioni di giovani dei quali, purtroppo, nessuno tiene più conto, in quanto ormai considerati persi, vecchi o fuori mercato… Altro che, quindi, rivolgersi a trentamila “ragazzini”, solo perché magari fanno parte di quella che è ritenuta la setta più potente del mondo… Questo vuol dire semplicemente essere abituati a vincere facile. Siamo perciò ben lungi dall’essere intenzionati e, soprattutto, capaci a parlare davanti alle persone adulte, ai grandi, ai combattenti già formati, i quali non aspettano altro che “ordini” precisi per andare avanti, vale a dire fatti e non parole… Siamo ben lontani infine dal risolvere i reali problemi del paese, della nazione, dell’Italia… Un’Italia che forse non esiste già più, almeno così come la pensavano i nostri padri… Pare difatti che si stia pensando a realizzare solo sogni o progetti altrui… E chissà chi sono, poi, questi sognatori. Una cosa è certa: un esercito di giovani senza lavoro non depone certo a favore di uno stato che si dice sano, moderno ed efficiente. Eppure continuiamo a illudere i ragazzini… A questo punto, non credo vi sia altro da dire."

Leggi tutto...

Nobel per la guerra

Angelo Mandara scrive su padania.org: "ISRAELE "ESAGERATA" NELLA VENDETTA In Israele fino ad un mese fa, con la guida spirituale della Diocesi, e con la sensazione di aver lasciato un territorio pacificato o quasi, tra le due comunità ebraico-palestinese (anche se in Jerusalem, veniva il brivido vedere ragazzi ebrei (tipici nel loro abbigliamento), attraversare i suk musulmani, già all’imbrunire e…non pensare ad imboscate. Non tralasciando che in zone del Territorio misto si può sempre contemplare lunghe ed alte muraglie di alemanna memoria. Curioso ancora, aver ricevuto avvertenza che, su richiesta, agli sportelli del Visto passaporti, si sarebbe potuto chiedere il “no stamp”,ossia la richiesta di non voler il timbro del visto d’entrata,in quanto questo avrebbe potuto pregiudicare eventuali futuri viaggi in territori arabi (Sharm?). Ma alla luce e all’origine dei tre ragazzi ebrei scomparsi e poi uccisi, se si volessero altri interventi armati analoghi a quest’ultimo, basterebbe la sparizione anche di uno solo dei protettissimi giovani per scatenare altro inferno? Improporzionabile. Saluti. Angelo Mandara - Torino"

Leggi tutto...

Nobel per la guerra

Angelo Mandara scrive su padania.org: "ISRAELE "ESAGERATA" NELLA VENDETTA In Israele fino ad un mese fa, con la guida spirituale della Diocesi, e con la sensazione di aver lasciato un territorio pacificato o quasi, tra le due comunità ebraico-palestinese (anche se in Jerusalem, veniva il brivido vedere ragazzi ebrei (tipici nel loro abbigliamento), attraversare i suk musulmani, già all’imbrunire e…non pensare ad imboscate. Non tralasciando che in zone del Territorio misto si può sempre contemplare lunghe ed alte muraglie di alemanna memoria. Curioso ancora, aver ricevuto avvertenza che, su richiesta, agli sportelli del Visto passaporti, si sarebbe potuto chiedere il “no stamp”,ossia la richiesta di non voler il timbro del visto d’entrata,in quanto questo avrebbe potuto pregiudicare eventuali futuri viaggi in territori arabi (Sharm?). Ma alla luce e all’origine dei tre ragazzi ebrei scomparsi e poi uccisi, se si volessero altri interventi armati analoghi a quest’ultimo, basterebbe la sparizione anche di uno solo dei protettissimi giovani per scatenare altro inferno? Improporzionabile. Saluti. Angelo Mandara - Torino"

Leggi tutto...

Immunità con giallo

Giosué scrive su padania.org: "Un saluto a tutta la troupe. In questi giorni si tratta tantissimo su questo argomento, ma vedo con disappunto, che nessuno spiega che cosa è e a cosa serve l'immunità. Sperando di essere conciso, proverò a farlo io. Innanzitutto è da specificare che l'immunità riguarda soprattutto i reati 'funzionali' all'incarico di parlamentare, quando i reati penali (corruzione e simili) non centrano con questa norma. La Cost con l'art 68 tratta l'argomento. Il secondo comma: SENZA AUTORIZZAZIONE DELLA CAMERA ALLA QUALE APPARTIENE, NESSUN MEMBRO PUO ESSERE SOTTOPOSTO A PROCEDIMENTO PENALE. Ciò perché il procedimento penale per i reati di azione pubblica comincia per iniziativa del PM che dinanzi a una 'notizia di crimine', ha l'obbligo dell'azione penale. Questa è una garanzia che risale al parlamento inglese, e che se non ci fosse, permetterebbe a chiunque, con molta facilità, di approntare denunce anonime o false. La Camera indaga anche sul famoso fumus persecuzionisi dell'azione penale che se esiste, l'autorizzazione va negata. NESSUN MEMBRO DEL PARLAMENTO PUO ESSERE ARRESTATO O PRIVATO DELLA LIBERTA PERSONALE, O SOTTOPOSTO A PERQUISIZIONE PERSONALE O DOMICILIARE, SALVO CHE SIA COLTO NELL'ATTO DI COMMETTERE UN DELITTO PER IL QUALE E OBBLIGATORIO EMETTERE UN ORDINE DI CATTURA. In questo caso si può fare a meno dell'autorizzazione perchè il reato è evidente e perciò il parlamentare può essere arrestato. UGUALE AUTORIZZAZIONE E CHIESTA PER TRARRE IN ARRESTO O MANTENERE IN DETENZIONE UN MEMBRO DEL PARLAMENTO IN ESECUZIONE DI UNA SENTENZA ANCHE IRREVOCABILE. La norma è molto discutibile nella sua fase finale, perchè qui si tratta di una persona che è stata già condannata con una sentenza penale non più modificabile, a causa della sua definitività. La conseguenza è che il parlamentare, perso il suo status, il PM inoltrerà l'azione penale. Quindi si sta parlando del nulla, perché l'immunità la stanno confondendo con l'impunità, che è tutt'altra cosa: Berlusconi dixit. Spero di essere stato chiaro ed esaustivo. Se la norma viene applicata correttamente, non vedo dove sia lo scandalo, anzi, sarebbe proprio il caso di affermare che LA LEGGE E UGUALE PER TUTTI. Una considerazione: visto che oramai il post pare si sia anchilosato e smorto, e tutti gli amici ne hanno preso le distanze, questo è il mio ultimo commento. Dopo tre anni, o forse più, non ricordo, credo che posso tranquillamente dire stop, lascio lo spazio ad altri, magari a quegli altri che mi accusavano di essermi appropriato di questo post che comunque continuerò a seguire. Un saluto a tutta la divina comitiva e alla redazione che con tanta pazienza mi ha sopportato, anche nei giorni festivi che notoriamente sono dedicati al riposo. IN BOCCA AL LUPO A TUTTI QUANTI E STATEMI SEMPRE BENE."

Leggi tutto...

Immunità con giallo

Giosué scrive su padania.org: "Un saluto a tutta la troupe. In questi giorni si tratta tantissimo su questo argomento, ma vedo con disappunto, che nessuno spiega che cosa è e a cosa serve l'immunità. Sperando di essere conciso, proverò a farlo io. Innanzitutto è da specificare che l'immunità riguarda soprattutto i reati 'funzionali' all'incarico di parlamentare, quando i reati penali (corruzione e simili) non centrano con questa norma. La Cost con l'art 68 tratta l'argomento. Il secondo comma: SENZA AUTORIZZAZIONE DELLA CAMERA ALLA QUALE APPARTIENE, NESSUN MEMBRO PUO ESSERE SOTTOPOSTO A PROCEDIMENTO PENALE. Ciò perché il procedimento penale per i reati di azione pubblica comincia per iniziativa del PM che dinanzi a una 'notizia di crimine', ha l'obbligo dell'azione penale. Questa è una garanzia che risale al parlamento inglese, e che se non ci fosse, permetterebbe a chiunque, con molta facilità, di approntare denunce anonime o false. La Camera indaga anche sul famoso fumus persecuzionisi dell'azione penale che se esiste, l'autorizzazione va negata. NESSUN MEMBRO DEL PARLAMENTO PUO ESSERE ARRESTATO O PRIVATO DELLA LIBERTA PERSONALE, O SOTTOPOSTO A PERQUISIZIONE PERSONALE O DOMICILIARE, SALVO CHE SIA COLTO NELL'ATTO DI COMMETTERE UN DELITTO PER IL QUALE E OBBLIGATORIO EMETTERE UN ORDINE DI CATTURA. In questo caso si può fare a meno dell'autorizzazione perchè il reato è evidente e perciò il parlamentare può essere arrestato. UGUALE AUTORIZZAZIONE E CHIESTA PER TRARRE IN ARRESTO O MANTENERE IN DETENZIONE UN MEMBRO DEL PARLAMENTO IN ESECUZIONE DI UNA SENTENZA ANCHE IRREVOCABILE. La norma è molto discutibile nella sua fase finale, perchè qui si tratta di una persona che è stata già condannata con una sentenza penale non più modificabile, a causa della sua definitività. La conseguenza è che il parlamentare, perso il suo status, il PM inoltrerà l'azione penale. Quindi si sta parlando del nulla, perché l'immunità la stanno confondendo con l'impunità, che è tutt'altra cosa: Berlusconi dixit. Spero di essere stato chiaro ed esaustivo. Se la norma viene applicata correttamente, non vedo dove sia lo scandalo, anzi, sarebbe proprio il caso di affermare che LA LEGGE E UGUALE PER TUTTI. Una considerazione: visto che oramai il post pare si sia anchilosato e smorto, e tutti gli amici ne hanno preso le distanze, questo è il mio ultimo commento. Dopo tre anni, o forse più, non ricordo, credo che posso tranquillamente dire stop, lascio lo spazio ad altri, magari a quegli altri che mi accusavano di essermi appropriato di questo post che comunque continuerò a seguire. Un saluto a tutta la divina comitiva e alla redazione che con tanta pazienza mi ha sopportato, anche nei giorni festivi che notoriamente sono dedicati al riposo. IN BOCCA AL LUPO A TUTTI QUANTI E STATEMI SEMPRE BENE."

Leggi tutto...

Unesco: Langhe e Monferrato nel patrimonio dell’umanità Foto

Angelo Mandara scrive su padania.org: "LANGHE E MONFERRATO : PATRIMONIO UMANITA' Langhe-Roero e Monferrato, patrimonio dell’Umanità : “Scusate il ritardo !”. Ancora mancava la premiazione di un territorio geografico per la cultura legata al vino. La Terra assunta e promossa ad Arte ; soltanto per citare, in Italia, nel patrimonio annoveriamo i centri storici di Roma, Firenze, Napoli, residenze sabaude di Torino e…Castel del Monte. Terre e presentazione delle stesse come per un vestito d’alta moda, ecco la novità. Chissà cosa potrebbero aggiungere i Fenoglio e i Pavese alle loro narrazioni e lo stesso Carducci, nella sua ode “Piemonte” quando accenna alle vigne, suol d’Aleramo (marchesi del Monferrato)? Orgoglio piemontese premiato per bellezze e prodotto…non altrettanto riconosciute in Francia, con i loro pregiati champagne e Bordeaux. Finalmente, trovata una radicata industria (di vitigni) difficilmente esportabile all’estero…nonostante qualsiasi crisi presente. Già si parla di un turismo in aumento del 25/30%. Saluti. Angelo Mandara - Torino"

Leggi tutto...

Unesco: Langhe e Monferrato nel patrimonio dell’umanità Foto

Angelo Mandara scrive su padania.org: "LANGHE E MONFERRATO : PATRIMONIO UMANITA' Langhe-Roero e Monferrato, patrimonio dell’Umanità : “Scusate il ritardo !”. Ancora mancava la premiazione di un territorio geografico per la cultura legata al vino. La Terra assunta e promossa ad Arte ; soltanto per citare, in Italia, nel patrimonio annoveriamo i centri storici di Roma, Firenze, Napoli, residenze sabaude di Torino e…Castel del Monte. Terre e presentazione delle stesse come per un vestito d’alta moda, ecco la novità. Chissà cosa potrebbero aggiungere i Fenoglio e i Pavese alle loro narrazioni e lo stesso Carducci, nella sua ode “Piemonte” quando accenna alle vigne, suol d’Aleramo (marchesi del Monferrato)? Orgoglio piemontese premiato per bellezze e prodotto…non altrettanto riconosciute in Francia, con i loro pregiati champagne e Bordeaux. Finalmente, trovata una radicata industria (di vitigni) difficilmente esportabile all’estero…nonostante qualsiasi crisi presente. Già si parla di un turismo in aumento del 25/30%. Saluti. Angelo Mandara - Torino"

Leggi tutto...

Ma chi scrive le leggi in Italia?

enzo scrive su padania.org: "Le leggi le scrivonono nelle carceri italiane dove i delinquenti dettano ai deputati collusi come farle per dare anche a loro una possibilità una volta presi con il sorcio in bocca come uscirne puliti vedi il caso berluscao ed compagni greganti ed altri tanto per non essere di parte, nuovo senato ritorna la immunità per i parlamentari cosi cambiano tutto per non cambiare niente come sempre i fregati sono gli italiani"

Leggi tutto...

Ma chi scrive le leggi in Italia?

enzo scrive su padania.org: "Le leggi le scrivonono nelle carceri italiane dove i delinquenti dettano ai deputati collusi come farle per dare anche a loro una possibilità una volta presi con il sorcio in bocca come uscirne puliti vedi il caso berluscao ed compagni greganti ed altri tanto per non essere di parte, nuovo senato ritorna la immunità per i parlamentari cosi cambiano tutto per non cambiare niente come sempre i fregati sono gli italiani"

Leggi tutto...

Chiedi al commercialista

danilo scrive su padania.org: "Buongiorno, la domanda è questa : al momento sono assunto presso ditta privata con contratto a tempo determinato full time come impiegato. Nei ritagli di tempo eseguo lavori di carrozzeria su auto, rilasciando prestazioini occasionali alle concessionarie, Mi chiedo se è possibile aprire P.iva pur essendo dipendente. Inoltre chiedevo se devo pagare 2 volte INPS / INAIL . Oppure mi consigliate altre strade da intraprendere. Grazie e buon lavoro"

Leggi tutto...

Chiedi al commercialista

danilo scrive su padania.org: "Buongiorno, la domanda è questa : al momento sono assunto presso ditta privata con contratto a tempo determinato full time come impiegato. Nei ritagli di tempo eseguo lavori di carrozzeria su auto, rilasciando prestazioini occasionali alle concessionarie, Mi chiedo se è possibile aprire P.iva pur essendo dipendente. Inoltre chiedevo se devo pagare 2 volte INPS / INAIL . Oppure mi consigliate altre strade da intraprendere. Grazie e buon lavoro"

Leggi tutto...

Ma chi scrive le leggi in Italia?

Sergio scrive su padania.org: "In Italia le leggi le fanno dei burocrati meridionali , non il Parlamento."

Leggi tutto...

Ma chi scrive le leggi in Italia?

Sergio scrive su padania.org: "In Italia le leggi le fanno dei burocrati meridionali , non il Parlamento."

Leggi tutto...

Altri articoli...