Dom24032019

Padania.org online: Ultime notizie

Back Politici Flavio Tosi

Flavio Tosi

Flavio Tosi (nato a Verona il 18 giugno 1969) è un politico italiano, eletto il 29 maggio 2007 sindaco di Verona e rieletto per un secondo mandato il 7 maggio 2012.  Ha esercitato la professione di tecnico informatico prima di dedicarsi interamente alla politica.

Nel 1994, a 25 anni, è stato eletto Consigliere comunale a Verona: da allora è sempre stato capogruppo del gruppo consiliare della Lega Nord. Dal 1997 al 2003 ha ricoperto il ruolo di Segretario provinciale della Lega Nord - Liga Veneta. Nell'aprile del 2000 è stato eletto Consigliere regionale della Regione Veneto ricoprendo l'incarico di capogruppo della Liga Veneta dal 2000 al 2002  ed è stato rieletto poi alle ultime elezioni del 2005, ottenendo il record assoluto di preferenze tra tutti i candidati (28.000 preferenze). Ha ricoperto la carica di Assessore regionale alla Sanità sino al 25 giugno 2007 quando si è dimesso per assumere quella di Sindaco di Verona.

Dal 2008 è Presidente della Liga Veneta. Il 3 giugno 2012 è eletto nuovo Segretario nazionale della Liga Veneta.

24 Marzo Mar 2019 09 00 09:00 Il Rasputin dell'ultradestra Omofobo. Anti-abortista. Misogino. Ultranazionalista. Profilo dell'arciprete ortodosso guest star del congresso dell'ultradestra sponsorizzato dalla Lega che sta dividendo anche il governo.

Un ateo coerente dovrebbe solo suicidarsi. L’omosessualismo è un peccato, esattamente come l’alcolismo, l’uso di droga, uccidere gente per strada o rapinare una banca. Ci siamo separati dagli omosessuali come dalla peste, perché è contagiosa. Perché i giovani musulmani si avvolgono di dinamite e si....

Leggi tutto...

Capodanno a Verona, Tosi: «Poca trasparenza». Replica la Doc Servizi

Agsm ha dato complessivamente 37mila euro per salvare l'evento del Capodanno in piazza Bra. I soldi sono andati ad un soggetto che si era aggiudicato il bando pubblico da 80mila euro. La denuncia è dell'ex sindaco di Verona Flavio Tosi , il quale ha più volte sollecitato la sua richiesta di accesso....

Leggi tutto...

Verona, una via dedicata a Giorgio Almirante

Verona strizza nuovamente l’occhiolino all’estrema destra e stavolta lo fa usando lo strumento della toponomastica. L’amministrazione del sindaco Federico Sboarina ha votato una mozione per intitolare una strada della città a Giorgio Almirante, storico segretario e fondatore del Movimento Sociale Italiano.

Leggi tutto...

Addio a Katia, c’è pure Tosi

C’era tantissima gente ieri, e anche l’ex sindaco di Verona Flavio Tosi, a Marcaria per l’ultimo saluto, con una cerimonia civile, a Katia Pognani, morta a soli 51 anni a causa di un ictus. Dirigente Telecom, ex presidente del Comitato scientifico di Corte Castiglioni, nel 2016 era stata candidata sindaco.

Leggi tutto...

Agsm, opposizioni: «Croce sfiduciato». L'azienda: «Cda ostile alla città»

Il fatto che il consiglio di amministrazione di Agsm si autoconvochi dopo mesi di totale inattività e molti dei suoi membri prendano posizione contro le scelte controverse della presidenza nell'ultimo anno a mezzo, è un chiaro segnale di una sfiducia nei confronti di Michele Croce che se non viene....

Leggi tutto...

I nuovi padrini del nordest

di Mattia Fossati Dalla Camorra alla ‘Ndrangheta: ecco come il Veneto è stato colonizzato dalle mafie. La mafia è arrivata in Nordest. Lo ha certificato l’ultima inchiesta della Dda di Venezia che ha portato all’arresto di oltre 50 persone sospettate di aver permesso al clan camorrista del presunto....

Leggi tutto...

Aim, scoppia il caso Sit: fusione con Verona a rischio

Lunedì la Cgil ha diramato una nota in cui si dice preoccupata per il futuro dei lavoratori della Sit, la più importante tra le controllate del gruppo Aim, la municipalizzata del capoluogo berico. Per di più il futuro della sussidiaria potrebbe essere legato a doppio filo a quello della fusione che....

Leggi tutto...

Battaglia sulle partecipate: Agsm e Acque Veronesi nel mirino delle opposizioni

. Botta e risposta tra l'ex primo cittadino Flavio Tosi e Michele Croce sui costi delle consulenze, mentre Federico Benini, capogruppo comunale del Partito Democratico di Verona, prende di mira la società consortile ....

Leggi tutto...

Domenico Magnetta, lo speaker di Radio Padania e la pistola dell’omicidio Pecorelli

Il 20 marzo 1979 veniva assassinato a Roma il direttore di OP Mino Pecorelli . I colpevoli e i mandanti non sono mai stati identificati e nessuno ha mai pagato per quell’omicidio. Ieri la Procura di Roma ha deciso di riaprire le indagini sulla morte di Pecorelli.

Leggi tutto...

Storia del Partito sardo d'Azione da Lussu a Salvini Lettera 43

in 98 anni anni, anzi un secolo di storia. Il partito dei Battor Moros venne costituito ufficialmente il 17 aprile del 1921 ma in realtà era nato un paio di anni prima dall'organizzazione politica degli ex-combattenti della gloriosa Brigata Sassari. Quelli, per indenderci, che durante la Grande....

Leggi tutto...

26 Febbraio Feb 2019 17 30 17:30 Da Lussu a Salvini, storia del Psd'Az Il sardista Solinas è il nuovo governatore dell'Isola grazie all'alleanza con la Lega e il centrodestra. È solo l'ultima giravolta politica di una formazione politica nata nel 1921.

Il Psd'Az non è il più antico partito d’Italia esistente, come si è sentito ripetere sull’onda dell’euforia non solo per la conquista del governatore, ma anche per i risultati ottenuti alle Regionali (dove la lista ha ottenuto il 9,9%, dietro al 13,45% del Pd e all’11,36 della Lega, ma davanti al 9,71 dei cinque stelle e all’8,02 di Forza Italia).

Leggi tutto...

Formigoni, Cota e Galan. I 3 nomi che cancellano il mito del "buongoverno" leghista.

La Lega è solita adottare una narrazione double face : a seconda della convenienza si annovera ora tra le nuove forze politiche in discontinuità con il passato, ora tra quelle più esperte e longeve che governano sul territorio italiano. Il secondo caso riguarda le regioni del Nord, dove la Lega....

Leggi tutto...

Carnevale di Verona, è Franz Gambale il nuovo «Papà del Gnoco»

VERONA Alla fine ha vinto «Franz». La corsa al 489esimo «Papà del Gnoco» è terminata domenica in piazza San Zeno a Verona con l’incoronazione del candidato numero 2, Francesco Gambale, cameraman, ultrà dell’Hellas e da 25 anni coinvolto nel Carnevale più antico d’Europa. Sarà lui a vestire i panni del «Sire» scaligero col «piron», la forchetta.

Leggi tutto...

Fusione Agsm-Aim a rischio, vicentini preoccupati per la controllata Sit

Lunedì, 4 febbraio, il sindacato Funzione Pubblica della Cgil di Vicenza ha diramato una nota in cui si dice preoccupato per il futuro dei lavoratori della Sit , la più importante tra le controllate del gruppo Aim , municipalizzata del capoluogo berico.

Leggi tutto...

Nuovo stadio, Tosi: «Inutile speculazione». PD: «Proposta fumosa»

La più grande e inutile speculazione edilizia che la città ricordi . L'ex sindaco di Verona Flavio Tosi non usa giri di parole per descrivere l'intenzione dell'attuale amministrazione di ricostruire lo stadio Bentegodi . Intenzione concretizzata in un avviso pubblico per la raccolta di....

Leggi tutto...

Verona, graffiti filo-ucraini sui muri dell'associazione russa. Il presidente: «Opera dei servizi segreti»

VERONA Il ritratto di Stepan Bandera, leader dei nazionalisti ucraini durante la seconda guerra mondiale (e sul quale grava la nomea di collaboratore nazista) e quello Taras Shevchenko, considerato il padre della lingua ucraina. Accompagnati dai colori della bandiera di Kiev: giallo e azzurro.

Leggi tutto...

Verona, graffiti filo-ucraini sui muri dell’associazione russa. Il presidente: «Opera dei servizi segreti»

VERONA Il ritratto di Stepan Bandera, leader dei nazionalisti ucraini durante la seconda guerra mondiale (e sul quale grava la nomea di collaboratore nazista) e quello Taras Shevchenko, considerato il padre della lingua ucraina. Accompagnati dai colori della bandiera di Kiev: giallo e azzurro.

Leggi tutto...

Storia del Partito sardo d'Azione da Lussu a Salvini Lettera 43

in 98 anni anni, anzi un secolo di storia. Il partito dei Battor Moros venne costituito ufficialmente il 17 aprile del 1921 ma in realtà era nato un paio di anni prima dall'organizzazione politica degli ex-combattenti della gloriosa Brigata Sassari. Quelli, per indenderci, che durante la Grande....

Leggi tutto...

26 Febbraio Feb 2019 17 30 17:30 Da Lussu a Salvini, storia del Psd'Az Il sardista Solinas è il nuovo governatore dell'Isola grazie all'alleanza con la Lega e il centrodestra. È solo l'ultima giravolta politica di una formazione politica nata nel 1921.

Il Psd'Az non è il più antico partito d’Italia esistente, come si è sentito ripetere sull’onda dell’euforia non solo per la conquista del governatore, ma anche per i risultati ottenuti alle Regionali (dove la lista ha ottenuto il 9,9%, dietro al 13,45% del Pd e all’11,36 della Lega, ma davanti al 9,71 dei cinque stelle e all’8,02 di Forza Italia).

Leggi tutto...

Formigoni, Cota e Galan. I 3 nomi che cancellano il mito del "buongoverno" leghista.

La Lega è solita adottare una narrazione double face : a seconda della convenienza si annovera ora tra le nuove forze politiche in discontinuità con il passato, ora tra quelle più esperte e longeve che governano sul territorio italiano. Il secondo caso riguarda le regioni del Nord, dove la Lega....

Leggi tutto...

"Adrian" una serie di polemiche, La Paglia: «Sessista». L'Ass. Briani difende il sindaco

In attesa di comprendere se "Adrian" andrà in scena o meno al Teatro Camploy di Verona, non domani, ma almeno il prossimo lunedì 4 marzo, data per la quale il portale geticket.it ancora consente l'acquisto dei biglietti, in città cresce la polemica. Urge dunque provare a fare un po' di chiarezza.

Leggi tutto...

Massimo Bergamin non è più sindaco, elezioni a maggio

Rovigo, 22 febbraio 2019 - Era stata una candidatura quasi a sorpresa quella di Massimo Bergamin nel 2015. Era stato imposto dalla Lega all’alleato Forza Italia che ha dovuto sostenerlo perché già all’epoca la voce grossa a destra, sopratutto in Veneto, era quella del Carroccio.

Leggi tutto...

Rovigo, Massimo Bergamin non è più sindaco, elezioni a maggio

Rovigo, 22 febbraio 2019 - Era stata una candidatura quasi a sorpresa quella di Massimo Bergamin nel 2015. Era stato imposto dalla Lega all’alleato Forza Italia che ha dovuto sostenerlo perché già all’epoca la voce grossa a destra, sopratutto in Veneto, era quella del Carroccio.

Leggi tutto...

Carnevale di Verona, è Franz Gambale il nuovo «Papà del Gnoco»

VERONA Alla fine ha vinto «Franz». La corsa al 489esimo «Papà del Gnoco» è terminata domenica in piazza San Zeno a Verona con l’incoronazione del candidato numero 2, Francesco Gambale, cameraman, ultrà dell’Hellas e da 25 anni coinvolto nel Carnevale più antico d’Europa. Sarà lui a vestire i panni del «Sire» scaligero col «piron», la forchetta.

Leggi tutto...

Discarica di Torretta verso l’ampliamento: «Un valore aggiunto per la fusione tra Aim e Agsm»

Dietro alla non ancora avvenuta fusione tra Aim e Agsm c’è una matassa per niente facile da sbrogliare, tra intrecci politici che rallentano il “matrimonio”, e il dito puntato sulle rispettive controllate delle due multiutility che si occupano della gestione dei rifiuti: la veronese Amia e la vicentina Sit, entrambe in rosso da anni.

Leggi tutto...